16 Gennaio 2023

Leave Your Mark: è giunta al termine la seconda edizione

Tra giugno e dicembre 2022 si è svolta la seconda edizione dell’iniziativa “Leave Your Mark”, promossa dall’ Associazione Gianluca Spina e pensata per consentire a manager, professionisti e giovani talenti che hanno studiato presso POLIMI Graduate School of Management di mettere a disposizione le loro competenze – pro bono – a delle istituzioni no-profit che giocano un ruolo chiave nel costruire una società più inclusiva e un futuro migliore per tutti.

Una grande occasione di crescita, umana e professionale, ma anche l’opportunità di restituire alla collettività parte di quanto si è ricevuto durante il proprio percorso formativo.

Scopo dell’iniziativa è stata invitare gli/le Alumni/ae ad impegnare le proprie risorse ed energie per costruire una società migliore e più inclusiva, partecipando a un programma di volontariato in supporto ad organizzazioni no-profit.

Mettendo tempo, esperienze, creatività e competenze al servizio di Leave Your Mark, gli/le Alumni/ae hanno avuto l’occasione di dare il proprio contributo per la costruzione di un futuro migliore e di aiutare concretamente le organizzazioni selezionate. Inoltre, questa esperienza ha permesso ai/alle partecipanti di ampliare le proprie conoscenze, allargare il proprio network e adottare una prospettiva diversa rispetto a quella di un ambiente lavorativo tradizionale.

Le 9 organizzazioni coinvolte sono state proposte da staff, docenti e Alumni di POLIMI Graduate School of Management e sono supportate da 28 Alumni/ae, insieme a 9 tutor accademici (docenti della Scuola) in un percorso durato sei mesi.

Le organizzazioni supportate

Africa Mission Cooperazione e Sviluppo, una ONG ONLUS che opera principalmente in Uganda con vari progetti, quali la costruzione di pozzi di acqua potabile, l’istruzione e attività di formazione per donne e famiglie e l’agricoltura, è stata supportata in termini di analisi di marketing e fundraising.

Associazione Epsilon Onlus, organizzazione che finanzia progetti a sostegno di bambini e ragazzi da 0 a 18 anni nei paesi in via di sviluppo (in particolare Africa, India e sud-est asiatico), nelle aree sanità, educazione e alimentazione, ha ricevuto suggerimenti sul sistema di fundraising.

Associazione Italiana Sclerosi Multipla AISM, associazione che si occupa dei diritti delle persone con sclerosi multipla (inclusi i servizi sanitari e socio-sanitari, la promozione, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica), è stata supportata nella gestione del catalogo e del magazzino.

Ciclochard, un’associazione basata sull’idea di offrire un percorso di reintegrazione sociale a persone che vivono in condizione di grave emarginazione, principalmente senza fissa dimora, ha ricevuto supporto in termini di business development e finanziamento.

Fare SrL, società che ha l’obiettivo di trasformare l’assunzione di persone disabili da obbligo legislativo a risorsa, permettendo loro di mettere in campo le proprie potenzialità attraverso strumenti e processi che rispondano alle loro esigenze, ha ricevuto suggerimenti per il miglioramento del proprio business model.

FightTheStroke Foundation E.T.S., fondazione che ha gli obiettivi di fornire supporto alle famiglie impattate dalla gestione di un sopravvissuto da Ictus e con una disabilità di Paralisi Cerebrale Infantile, ispirare le nuove generazioni e favorire la ricerca e l’adozione di terapie ‘disruptive’, ha lanciato, grazie al supporto del team, la versione 10 dell’applicazione MirroHR – Epilepsy Reseach Kit.

Fondazione Dynamo Camp Onlus, organizzazione che programmi di Terapia Ricreativa, a bambini e adolescenti affetti da malattie croniche, in terapia o nel periodo di post ospedalizzazione, e alle loro famiglie, ha ricevuto proposte per migliorare il coinvolgimento di volontari sul territorio.

Real Eyes Sport, associazione sportiva dilettantistica senza fini di lucro che si occupa di promozione, organizzazione e supporto di attività sportive e sociali legate al mondo della disabilità e non, è stata supportata in termini di costruzione di strumenti per organizzare attività di fundraising.

Il Seminario Vescovile di Pavia, un edificio posto nel centro storico della città con ampi spazi sia all’aperto che al chiuso, ha ricevuto supporto nella definizione di aree di intervento per convertire la propria struttura con finalità sociali e artistico/culturali.

16 Gennaio 2023

Altri articoli

Questo sito è stato registrato su wpml.org come sito in fase di sviluppo.